Abbi cura di te tris



Abbi cura di te 
Maldestro - I muri di Berlino - 2017

Ama le foglie che il vento ha raccolto
e ammucchiato sui muri
ama le noie che hanno ucciso
il rapporto dei tuoi genitori

Ama le mani dell'uomo che è stato
capace d'andare
e non tornare più

Ama gli armadi dove hai messo a tacere paure e fantasmi
Tutte le volte che hai finto di avere magnifici orgasmi

Ama l'ufficio anche se i sogni risiedono altrove
e non pensarci più

È questione di qualche minuto
e arriva il futuro

Abbi cura di te
abbi cura di te
origliando l'amore

Abbi cura di tutte le cose
anche di quelle che fanno dolore

Abbi cura di te
abbi cura di te
fino all'ultimo giorno

Fino a che questa strada si spenga
senza fare ritorno

Ama l'insonnia che fissa i tuoi occhi
dal buio della stanza
e tutti i treni che negli anni hanno avuto
una falsa partenza

Ama i tuoi errori perché
prima o poi verranno a trovarti
e non pensarci più

È questione di qualche minuto
e arriva il futuro

Abbi cura di te
abbi cura di te
origliando l'amore

Abbi cura di tutte le cose
anche di quelle che fanno dolore

Abbi cura di te
abbi cura di te
fino all'ultimo giorno

Fino a che questa strada si spenga
senza fare ritorno

E non importa se amare
affatica i tuoi giorni
abbattendo ogni stupida forma

Perché l'amore che dai
è l'amore che torna

Abbi cura di te
abbi cura di te
fino all'ultimo giorno
fino a che questa strada si spenga
senza fare ritorno



Abbi cura di te 
Levante - Abbi cura di te - 2015

Ovunque andrai abbi cura di te, cura dei tuoi guai
io ti ricorderò tra i miei desideri e i sogni che
Ll notte porta e il giorno non cancella mai

Un giorno poi abbi cura di me, cura di noi
per ogni passo che ho fatto per venire fino a te
per quelli che farei, per quelli che farò
per non stancarmi mai, mai

E chiamami amore, senza tremare
saremo anche banali
ma che nome dare a questo vortice che porto al cuore?
ancora chiamami amore e ci faremo male
ma che cosa vale vivere tra le paure senza avere mai il coraggio di rischiare? Amore…

Difenditi!
Il vento soffia, sposta il tempo, il tempo soffierà su te
per ogni volta che abbasserai lo sguardo
senza più chiedere perché, chiedere di me…
tu non scordarti mai, mai, mai, mai…

E chiamami amore, senza tremare
saremo anche banali
ma che nome dare a questo vortice che porto al cuore?
Ancora chiamami amore e ci faremo male
ma che cosa vale vivere tra le paure senza avere mai il coraggio di rischiare? Amore…



Abbi cura di te 
Nomadi - Un giorno insieme - 1973

Io strade bianche
corro in libertà
ma una persona è qui
sempre qui
la madre mia
e la voce con cui
lei disse a me:
"Abbi cura di te".

Giorno dopo giorno
volo di gioventù
sei tu compagna mia
proprio tu
la donna mia
e ora che sfuggo via
tu dici a me:
"Abbi cura di te".

Il sole sa dove va
dove dormirò
io invece non lo so,
lavorerò
crescerò
e ti penserò
questo certo io lo so.

Io che non conto
io che niente ho
in questo cuore mio
stringo a te
ti prego perciò
non avertene se
ti dico anch'io:
"Abbi cura di te".

E il sole sa dove va
dove dormirò
io invece non lo so,
lavorerò
crescerò
e ti penserò
questo è certo io lo so
lavorerò
ti penserò
ti cercherò

io lavorerò
io crescerò
ti penserò
ti cercherò
ti penserò

Io crescerò
io lavorerò
lavoro lavorerò

Commenti

Post più popolari